Tu sei qui: Home Visita virtuale del Museo Storico Piano Inferiore del Museo Storico 2 - I Finanzieri di Napoleone I

2 - I Finanzieri di Napoleone I

Con la conquista napoleonica fu estesa alla Penisola l’organizzazione francese dei “Preposées des Douanes”, Corpo con fisionomia militare e di polizia doganale, i cui battaglioni, inquadrati nella “Grande Armée”, parteciparono a tutte le campagne imperiali, dalla Spagna alla Russia, condotte dal Regno d'Italia.

Sul modello dei “Preposées” furono così istituite la “Guardia di Finanza” del Regno Italico e la “Guardia dei Dazi Indiretti” del Regno murattiano di Napoli.

I finanzieri napoleonici ebbero modo di distinguersi soprattutto nella difesa delle coste contro le frequenti incursioni delle navi britanniche, e nella repressione del contrabbando che traeva origine dall’embargo decretato da Napoleone per le merci di provenienza inglese.

A seguito del Congresso di Vienna, i governi della Restaurazione conservarono l’organizzazione dei Preposti nel Regno di Sardegna ed in quello delle Due Sicilie quella della Guardia dei Dazi Indiretti, mentre nel Lombardo-Veneto, in Toscana e nei ducati di Parma e di Modena fu introdotto il modello austriaco, più spiccatamente militare.

Nello Stato Pontificio fu ripristinata la “Truppa di Finanza”, istituita nel 1786 dal Cardinale Ruffo, la quale, oltre a reparti di cavalleria destinati alla scorta delle vetture postali, disponeva di una marina impiegata per il servizio di polizia costiera e per l’esercizio della navigazione sul Tevere.

IFinanzieridiNapoleone 000001

1) Carta geografica d'epoca - tratto di mare sorvegliato dai Guardiafinanza della Repubblica di Genova - 2) Pinco Genovese adibito alla vigilanza e difesa costiera - 3) Merci inglesi importate di contrabbando durante il blocco navale vengono bruciate sulla pubblica piazza - 4)  Onoreficenza austriaca 1815 - 5) Cappello della Guardia di Finanza del Regno Italico 1808 - 6) Giustacorpo dell'uniforme delle Guardie di Finanza del Regno d'Italia 1808 - 7) Elogio ed ordine di servizio dell'Ispettore delle Dogane Imperiali ai finanzieri di Porto Maurizio durante il blocco navale 1812 - 8) Regolamento sull'uniforme della Guardia di Finanza firmato dal Vicerè Eugenio Napoleone 1812 - 9) Regolamento per l'organizzazione delle Guardie di Finanza della Repubblica d'Italia 1804.

IFinanzieridiNapoleone000003

1) Cappello di un brigadiere dei finanzieri imperiali (Chasseur Verts) a cavallo 1813 - 2) Cacciatore della Legione Reale Leggera intima l'alt ad un contrabbandiere 1817 - 3) Brigadiere dei finanzieri Imperiali a cavallo 1812 - 4) Finanzieri Imperiali a piedi ed a cavallo 1812 - 5) Distintivo d'onore dei Preposti delle R.R. Dogane del Regno di Sardegna 1834 - 6) Cappello dei Preposti 1834 - 7) Dubois Aymè Comandante dello squadrone imperiale dei finanzieri a cavallo 1814 - 8) Boucher de Crevoer de Perthes, capitano in Italia dei finanzieri imperiali - 9) Abito e Boudiere con placca di metallo dei Preposti delle Dogane Piemontesi 1819.