Tu sei qui: Home Visita virtuale del Museo Storico Piano Inferiore del Museo Storico 5 - La Regia Guardia di Finanza

5 - La Regia Guardia di Finanza

La Guardia Doganale assunse, nel 1881, la denominazione di “Regia Guardia di Finanza”, che meglio corrispondeva alla fisionomia istituzionale del Corpo, ormai estesa quasi integralmente alla tutela dell’intero sistema fiscale.

Seguì un processo di graduale acquisizione di una collocazione autonoma nell’ambito dell’amministrazione finanziaria, ed insieme di una compiuta configurazione militare, culminata, nel 1906, con la costituzione di un Comando Generale, direttamente dipendente dal Ministro delle Finanze ed affidato ad un Generale dell’Esercito.

All’integrazione nelle Forze Armate corrispose anche la realizzazione di un’adeguata organizzazione addestrativa e di una struttura operativa estesa all’intero territorio nazionale ed alla Colonia Eritrea.

Il nuovo secolo vide pure l’acquisizione dei primi automezzi, un sostanziale potenziamento del naviglio, la sperimentazione dell’impiego del mezzo aereo per la vigilanza costiera e la costituzione di nuclei di sciatori.

Nel 1911 fu concessa alla Guardia di Finanza la Bandiera di Guerra e quasi subito il Corpo fu chiamato a concorrere alle operazioni per la conquista della Libia e del Dodecanneso, oltre che alla vigilanza costiera per la repressione del contrabbando di guerra.

LaRegiaGuardiadiFinanza 000001

1) Carta geografica commerciale ad uso delle Guardie di Finanza - 2) Fucile Vetterli, Vitali mod. 1870/1887 - 3) Orologio promozionale prodotto da una ditta privata - 4) Medaglie varie appartenute ad un ufficiale nei primi decenni del secolo - 5) Cappello all'alpina in uso dal 1875 - 6) Freccia originale della Bnadiera di Guerra consegnata nel 1914 - 7) Illustrazione allegorica a ricordo della consegna della Bandiera - 8) Giubba da Ufficiale della Grande Uniforme del modello in uso quando fu consegnata la Bnadiera.

LaRegiaGuardiadiFinanza 000002

1) Controllo al servizio in porto 2) Particolare uniforme per i Finanzieri in servizio nelle zone malariche 3) Il Capitano Luca Bongiovanni, pioniere dell'areonautica, vicino al Bleriot sul quale conquistò il primato nazionale di altezza 4) La Torpediniera 19T che affondò sul Lago Maggiore sorpresa da un fortunale, con tutto l'equipaggio 5) Casco coloniale dei finanzieri durante la campagna di Libia 6) Giubba delle Guardie di Finanza prima del 1907 7) Il Maggiore Carlo Melloni, nella foto con i finanzieri ed i funzionari civili, nel 1886 a Massaua, dove fu mandato per organizzare i servizi doganali 8) La compagnia mobilitata per la campagna di Libia 9) Il plotone di mare che partecipò alla creazione di una testa di ponte ad ovest di Tripoli, meritando 62 ricompense al Valor Militare.