Tu sei qui: Home Giorno della Memoria Libri storici editi sul tema Il contrabbandiere di uomini. Storia del finanziere Giovanni Gavino Tolis

Il contrabbandiere di uomini. Storia del finanziere Giovanni Gavino Tolis

Il contrabbandiere di uominiGerardo Severino

Il contrabbandiere di uomini. Storia del finanziere Giovanni Gavino Tolis, un eroe del bene al servizio dell'umanità (1919-1944)

Sassari: Carlo Delfino editore, 2012.

"Contrabbandieri di Uomini" è l'appellativo con cui la Polizia di frontiera germanica definiva in atti, dopo l'8 settembre 1943, i "passatori", vale a dire coloro i quali favorivano l'espatrio clandestino in Svizzera, sia di ebrei che di perseguitati dal nazifascismo.

Giovanni Gavino, sardo di Chiaramonti (Sassari) si era arruolato in Guardia di Finanza nel 1938, poco più che ventenne. Destinato al Circolo di Como, venne impiegato in servizio al confine italo-elvetico presso la Brigata di frontiera di Ponte Chiasso. Attraverso quel valico, dal settembre '43 all'aprile del '44 (quando venne catturato e deportato a Mauthausen, ove poi sarebbe morto), grazie a lui e a uomini e donne altrettanto generosi, sarebbero passati molti fuggiaschi, centinaia e centinaia di vite umane che altrimenti avrebbero conosciuto gli orrori dei lager nazisti, prima di subire un'orribile fine.

Pur essendo trascorsi oltre sessant'anni da quegli eventi, alcune preziose carte d'archivio ci hanno consentito di restituire alla famiglia d'origine, al suo paese natale, alla Guardia di Finanza ed alla Storia la sua vita, il suo esempio di italianità, il suo estremo sacrificio.

Ebbene, Giovanni Gavino Tolis viene, oggi, riconosciuto come un uomo giusto, dal cuore grande, sul cui petto brilla simbolicamente una Medaglia d'Oro, quella al Merito Civile che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, gli ha voluto conferire "alla memoria".

« ottobre 2020 »
ottobre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031